Hilton Molino Stucky Venezia – Recensione

Imponente struttura sull’isola della Giudecca, costruita alla fine dell’800 dall’imprenditore Svizzero Giovanni Stucky in stile Neogotico, l’edificio fu utilizzato come molino fino alla meta del ‘900.

Nel 2007 a seguito di uno dei maggiori esempi di restauro conservativo d’Europa, apre qui l’hotel Hilton con 379 camere e il più grande polo congressuale della città.

Location: 10/10

Siamo sulla Giudecca, a 10 minuti di navigazione da Piazza San Marco, per cui l’hotel mette a disposizione una navetta (con un piccolo supplemento).

L’edificio trasuda storia da ogni poro, è impossibile non restare affascinati dalla maestosità della struttura a mattoncini rossi. Entrando però si rimane colpiti dall’eleganza e dal sapiente restauro in cui sono fusi elementi originali con quelli moderni. Nella lobby è ancora presente la campana che scandiva i turni lavorativi nel molino.

Servizio: 8,5/10

Il check-in e check-out sono stati semplici e veloci. In qualità di membro Diamond Hilton Honors ho ricevuto in entrambi i soggiorni un upgrade di camera, l’accesso all’executive lounge e l’ingresso alla SPA.

Tuttavia in camera non erano presenti le bottiglie d’acqua incluse per lo status Diamond (richieste 2 volte senza successo), inoltre mancavano gli asciugamani e l’accappatoio per il secondo ospite.

Camera: 10/10

Ho soggiornato per due volte in una executive suite, camere di circa 40-50mq, quelle con vista sul canale sono spettacolari! La connessione Wi-Fi è potente, in Tv si possono trovare oltre ai canali italiani anche tutti quelli internazionali tra cui arabi e russi.

Spa & palestra: 9/10

La zona SPA è piuttosto piccola e riservata, è consigliabile chiamare per verificare la disponibilità, dato che è consentito l’accesso a un numero ristretto di ospiti in contemporanea. Qui troviamo sauna e bagno turco, piscina idromassaggio e spogliatoi con docce e armadietti. La palestra è ben accessoriata con attrezzatura Technogym.

In estate è aperta la piscina sul tetto dell’edifico, cosa dire se non che la vista è mozzafiato?! Inoltre sorseggiare qui un cocktail a bordo vasca è un incanto.

Lounge: 8,5/10

L’executive lounge è adiacente alla hall, con le finestre che affacciano sul canale. Ottima la qualità degli snack e dei vini, tuttavia la scelta dei cibi durante l’happy hour può risultare limitata.

All’ultimo piano è presente lo Skyline bar, con la terrazza vista Venezia, il mio consiglio è di passare qui per un drink anche se non si pernotta in hotel.

Colazione: 10/10

Eccellente! La sala, anzi le sale, per la colazione sono ampie e spaziose, mentre il buffet è unico per qualità e varietà. Tutto freschissimo e con una scelta in grado di accontentare chiunque. Ho apprezzato molto la possibilità di avere centrifughe di frutta e verdura fatte al momento.

Rapporto qualità prezzo: 9/10

Siamo a Venezia e per di più in un Hilton 5 stelle, ma questo lo sapevamo già. Posso aggiungere che sicuramente la struttura è per una clientela esigente e quindi disposta a spendere, ma che non rimarrà delusa dall’ospitalità dell’Hilton Molino Stucky. I prezzi partono da un minimo di 170€/notte, ma facilmente possono salire fino a superare i 1000€ a notte. Il mio consiglio è di prenotare direttamente sul sito ufficiale Hilton.

Soggiorneresti di nuovo qui tornando a Venezia? Certamente, sarebbe la mia prima scelta! Ma non solo, la presenza del Molino Stucky è un motivo in più per tornare a Venezia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.